fbpx

Le orecchiette: quali abbinamenti propone la tradizione pugliese?

È domenica mattina e con tutta la calma a cui hai dovuto rinunciare in settimana apri gli occhi e, ancora spaesato, lo senti: l’odore del cibo.

No, non si tratta dell’immancabile caffè indispensabile per iniziare la giornata, neanche di una tazza di latte bollente o di quel cornetto che tanto avresti voluto che qualcuno ti portasse a letto.

Questo odore è diverso, più forte e prepotente occupa ormai ogni spazio della casa.

Metti a fuoco la sveglia e sono solo le 8 di mattina e quello che arriva dalla cucina ora lo riconosci: è l’odore del ragù. Alle 8 di mattina.

Ecco una delle ricette must have della tradizione pugliese, inevitabilmente accompagnato dalle orecchiette preparate con passione e maestria dalle mani sagge di una nonna che con movimenti rapidi e per i più oscuri dà vita a questi piccoli cappelli che tanto ricordano la terza lettera dell’alfabeto.

Un altro abbinamento immancabile sulle tavole pugliesi è composto dalle orecchiette e dalle cime di rapa. Caposaldo della tradizione pugliese e, come tutti i capisaldi, ognuno poi lo reinterpreta a suo modo seguendo le ricette di famiglia e i propri gusti.

È senza dubbio un piatto identitario della nostra regione, dal sapore particolare e sicuramente riconoscibile.

In ogni parte del mondo, infatti, all’esclamazione “Orecchiette e cime di rapa” chiunque risponderà solo ed unicamente “Puglia!”.

 

Tra le combo più classiche è impossibile non annoverare le orecchiette con sugo di pomodoro, cacioricotta e basilico.

Semplice e al contempo irrinunciabile. Dai sapori contrastanti che si amalgamano creando un connubio idillico. L’equilibrio giusto tra i pochi elementi viene a crearsi tra le note dolci del pomodoro e la sapidità del cacioricotta. Il basilico infine, come la ciliegina sulla torta, decora e arricchisce il piatto dalle tinte del tricolore.

 

Queste tre ricette rappresentano solo alcuni degli abbinamenti possibili con le orecchiette ma dopotutto, come direbbe l’anziano seduto davanti alla porta di casa sua osservando il tempo passare,“Ciò che metti trovi!” quindi non fossilizzatevi e date libero sfogo alla vostra fantasia!

 

Andando alla scoperta di quelle che sono le radici della nostra terra riemergono sempre cimeli unici. Nella “Casa del Turismo” venerdì 17 luglio si approfondiranno tutte le caratteristiche e peculiarità che contraddistinguono le orecchiette per poi degustarle negli abbinamenti proposti da esperti conoscitori del prodotto.

 

Per tutte le informazioni circa questa giornata visita la pagina del sito cliccando qui

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *